Iscrizione

È la prima volta che mi iscrivo all’Università, cosa devo fare per immatricolarmi?

Tutte le informazioni sulle procedure di immatricolazione possono essere trovate al Welcome desk.

Per altre informazioni potete utilizzare anche l’Application Wizard di ateneo.

Cosa è l’iscrizione a tempo parziale? Cosa comporta?

È possibile iscriversi al Corso di laurea in Scienze politiche a tempo parziale. La durata del Corso di laurea in Scienze politiche per chi si iscrive a tempo parziale è di cinque anni anziché tre: ciò significa che l’iscritta/o a tempo parziale avrà cinque anni a disposizione per laurearsi in corso. Per chi si iscrive a tempo parziale l’importo del contributo seconda rata è ridotto rispetto a quanto dovuto da chi si iscrive a tempo pieno. Chi intende iscriversi a tempo parziale deve documentare all’atto dell’immatricolazione le ragioni di lavoro o familiari o di salute, che non consentono di frequentare con continuità gli insegnamenti del corso di studio. La stessa documentazione va presentata anche in caso di passaggio d’iscrizione da tempo pieno a tempo parziale in anni di corso successivi al primo. Il recesso dalla condizione di iscritta/o “a tempo parziale” con passaggio, anche per gli aspetti contributivi, alla condizione “a tempo pieno”, è richiesto a chi voglia completare il percorso di studio e conseguire il titolo prima del termine di cinque anni previsto per la condizione a tempo parziale. Il ritorno a tempo pieno ha effetto retroattivo e l’iscritta/o dovrà pagare gli importi non versati per effetto della condizione di iscritto a tempo parziale. Se l’iscritta/o passa dalla condizione di iscritta/o a tempo pieno a quella a tempo parziale non ha diritto ad alcun rimborso. Il passaggio dall’iscrizione a tempo pieno a quella a tempo parziale e viceversa è consentita una sola volta nel corso della carriera universitaria e può essere chiesto entro il 31 dicembre di ogni anno accademico. Non è consentito il cambio di regime agli/alle iscritti/e fuori corso.

Vorrei trasferirmi al Corso di laurea triennale in Scienze politiche da altro corso di laurea dell’Ateneo o di altro Ateneo, o iscrivermi a quel corso di laurea dopo aver fatto una rinuncia agli studi, come devo fare?

Dall’AA. 2016/17, con l’introduzione del numero programmato, per potersi trasferire a Scienze politiche (SPO) è necessario sostenere comunque il test d’ingresso e collocarsi utilmente in graduatoria.

Una parziale eccezione è costituita dagli studenti del Corso di laurea in Scienze internazionali e istituzioni europee (SIE), per i quali, in presenza di almeno 30 cfu riconoscibili nel nuovo percorso, è possibile il trasferimento diretto ad anni successivi al primo.

Per le informazioni di carattere amministrativo (scadenze e modalità di presentazione delle domande di trasferimento, ripresa degli studi e convalida degli esami) rivolgersi alla Segreteria studenti della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali (via Santa Sofia 9/1 – 20122 Milano; http://www.facoltaspes.unimi.it/Facolta/419_ITA_HTML.html).

Fatto salvo quanto sopra riportato, in caso di trasferimento da altro corso di laurea dell’Ateneo o di altro Ateneo, la documentazione necessaria per la convalida degli esami viene trasmessa alla Segreteria studenti della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dalla segreteria del corso di laurea di provenienza e la procedura per la convalida degli esami parte automaticamente. In caso di ripresa degli studi, invece, è necessario presentare la domanda di convalida degli esami alla Segreteria studenti della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, allegando un documento che attesti il superamento degli esami di cui si chiede la convalida.

La convalida degli esami deve essere approvata dal Collegio Didattico Interdipartimentale del corso di laurea; successivamente la segreteria provvede automaticamente a caricare gli esami convalidati sulla scheda individuale dello studente o della studentessa che viene di conseguenza assegnato/a all’anno di corso spettante (in base al numero di cfu convalidati). La procedura può richiedere fino a 90 giorni nel corso dei quali chi abbia presentato domanda di convalida risulta formalmente iscritta/o al primo anno di corso e può dunque sostenere solo gli esami dei corsi le cui lezioni si siano concluse.

Quali e quanti esami mi sarebbero convalidati in caso di trasferimento?

Non vi è un limite al numero di esami convalidabili.
In linea di massima nel valutare le domande di convalida il Collegio Didattico Interdipartimentale si orienta in base ai seguenti criteri:

  • convalidare tutti gli esami sostenuti che hanno lo stesso nome degli esami previsti dal piano di studi del Corso di laurea triennale in Scienze politiche;
  • convalidare gli esami che, pur avendo un nome diverso da quello degli esami previsti dal piano di studi del Corso di laurea triennale in Scienze politiche, sono considerati a essi assimilabili (ad es. “Istituzioni di diritto pubblico” o “Diritto costituzionale” per “Diritto pubblico”);
  • convalidare due esami a scelta tra tutti quelli sostenuti, purché siano giudicati attinenti con il percorso di studi (in questo caso i corsi vengono convalidati come corsi a scelta libera);
  • convalidare esami di informatica e/o di lingua francese, spagnola o tedesca al posto dell’accertamento delle abilità informatiche (solo per chi nell’anno accademico 2014/2015 verrà ammessa/o al terzo anno di corso) e dell’accertamento delle conoscenze linguistiche.

Si tenga presente che:

  • chi ottiene 30 o più cfu di convalida è ammessa/o al secondo anno di corso;
  • chi, a seguito di un trasferimento, ottiene 60 o più cfu di convalida è ammessa/o al terzo anno di corso; in caso di ripresa degli studi, non vi è limite al numero di cfu convalidabili, ma è possibile essere ammesse/i al massimo al secondo anno di corso;
  • nel caso in cui il piano di studi del Corso di laurea triennale in Scienze politiche preveda un esame cui corrisponde un numero di cfu superiore a quello dell’esame sostenuto da chi ne richieda la convalida (ad es., il piano di studi prevede l’esame di Diritto pubblico da 9 cfu e chi chiede la convalida ha sostenuto un esame di Diritto pubblico da 6 cfu), l’esame può essere convalidato, ma lo studente o la studentessa dovrà integrare l’esame per i cfu mancanti; per concordare le modalità di integrazione è necessario rivolgersi al/alla docente responsabile dell’insegnamento.

Possiedo già una laurea e vorrei iscrivermi al Corso di laurea triennale in Scienze politiche; quanti e quali esami e relativi cfu potrebbero essermi convalidati?

In caso di seconda laurea non è necessario sostenere il test d’ingresso selettivo previsto a partire dall’AA. 2016/17. Può essere utile avere una certificazione linguistica relativa alla lingua inglese, al fine di evitare il test di placement linguistico.

In caso di seconda laurea possono essere convalidati al massimo 7 insegnamenti per chi è in possesso di una laurea quadriennale (v.o.) e al massimo 60 cfu per chi è in possesso di una laurea triennale o magistrale. Per il resto la procedura è simile a quella indicata per i trasferimenti da altro Ateneo e/o corso di laurea (vedi sopra alla sezione relativa). Per informazioni circa le scadenze e le modalità di presentazione della domanda di convalida degli esami è necessario rivolgersi alla Segreteria studenti della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali (via Santa Sofia 9/1 – 20122 Milano; http://www.facoltaspes.unimi.it/Facolta/419_ITA_HTML.html).

Per ricevere un prospetto (indicativo) degli esami convalidabili, è necessario inviare a spo@unimi.it un’e-mail con oggetto “Richiesta prospetto convalida esami”, contenente (nel testo o come allegato) l’elenco degli esami sostenuti con l’indicazione dei relativi cfu (ove previsti).

 Quanto costa iscriversi all’Università?

Le tasse e i contributi per ogni anno accademico si pagano in due rate. La prima rata – di 692 euro – è uguale per tutte/i (ad eccezione degli studenti e delle studentesse al I anno fuori corso per cui la rata è di 650 euro) e va pagata entro il 30 settembre (in caso di rinnovo dell’iscrizione) o entro il 15 ottobre (nel caso di prima immatricolazione).

La seconda rata varia in base a criteri di reddito e merito (da un minimo di 0 a un massimo di 2286 euro), e si può pagare sia in un’unica rata ,- sia in tre rate mensili senza interessi.
Per maggiori informazioni consultare il seguente link tenendo conto che il corso di laurea in Scienze politiche è un corso di area A.