Ti vuoi iscrivere?

matite5

Scienze politiche (SPO), è un corso  di laurea a numero programmato.

Nel 2018/19 ammetteremo 400 studenti, che verranno selezionati sulla base del rendimento scolastico e di un test di ammissione (sessione di aprile e sessione di settembre). A questi, si aggiungono 25 posti riservati a studenti non-EU* e non già residenti in Italia.

* Sono equiparati ai cittadini comunitari i cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Svizzera, Repubblica di San Marino, i rifugiati e i titolari di protezione sussidiaria, il personale in servizio nelle Rappresentanze diplomatiche estere e negli Organismi internazionali aventi sede in Italia – accreditato presso lo Stato italiano o la Santa Sede – e relativi familiari a carico, limitatamente a coniugi e figli.

Pubblicata la Graduatoria con i risultati del test di ammissione del 3 settembre 2018

Pubblicato il Bando per iscriversi al test di ammissione del 3 settembre 2018

280 posti (candidati italiani/comunitari) + 12 posti (candidati non comunitari residenti all’estero)
scadenza per la registrazione alla prova di ammissione: 24 agosto 2018 ore 14.00

Ai posti sopra indicati sono da aggiungere i posti residui della selezione primaverile che saranno resi noti dopo il 24 agosto 2018 sul sito di Ateneo alla pagina http://www.unimi.it/corsi_istituti/corsiUrla.jsp nella sezione “Avvisi”.

Leggete nel dettaglio il bando, ma in sintesi le istruzioni sono queste:

  1. Registrati per ottenere le credenziali Unimi
  2. Autenticati con le credenziali ottenute ai Sevizi di ammissione online
  3. Scegli il corso di laurea, selezionando fra:
    a) CORSI TRIENNALI SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI, per i candidati italiani, comunitari e i cittadini equiparati.
    b) uno dei corsi che riportano la descrizione “PER RICHIEDENTI VISTO”, per i candidati non europei esonerati dal test.
  4. Paga il contributo di 30 euro per la prova di selezione (MAV generato al termine della procedura, o carta di credito)
  5. Durante la procedura dovrai dichiarare la media dei voti di tutte le materie al termine del penultimo anno di scuole superiori
  6. Stampa e conserva la ricevuta per il giorno del test
  7. Scadenza: 24 agosto 2018 ore 14:00.

L’ammissione avviene sulla base di una graduatoria definita da:

  1. una prova di selezione volta ad accertare le conoscenze di base relative all’area linguistico espressiva, all’attualità storica e alle capacità logiche e matematiche (per un peso pari al 75%)
  2. la valutazione del profitto scolastico (per un peso pari al 25%).

Anche gli studenti che chiedono il trasferimento da altri corsi di laurea devono effettuare la prova di selezione e collocarsi utilmente in graduatoria. Una parziale eccezione è costituita dagli studenti di Scienze internazionali e istituzioni europee (SIE) che possono trasferirsi direttamente se hanno già acquisito almeno 30 cfu riconoscibili nel nuovo percorso di studi.

La prova di selezione serve anche per stabilire il possesso delle conoscenze di base necessarie per la frequenza proficua del corso nelle aree: a) linguistico espressiva, b) attualità storica e c) logica e matematica. Gli studenti che avranno mostrato lacune specifiche nelle aree delle capacità linguistico-espressive e logico-matematiche (cioè non avranno risposto correttamente ad almeno metà delle domande di quella specifica area), dovranno seguire i corsi relativi agli Obblighi formativi aggiuntivi (OFA) che saranno organizzati nella prima parte dell’anno accademico

Successivamente all’immatricolazione verrà anche accertata la conoscenza della lingua inglese attraverso un apposito placement test. In sua vece, vengono accettate anche certificazioni linguistiche ufficiali, ottenute non più di tre anni prima della data del test di ammissione. Se la conoscenza della lingua inglese risultasse inferiore al livello B2, è attribuito un obbligo formativo aggiuntivo da colmarsi prima del completamento degli studi (il livello B1 è comunque propedeutico all’esame di Language in politics).

Per chi  vuole iscriversi al curriculum “Politics and economics“, interamente impartito in inglese, è necessaria una conoscenza dell’inglese di livello B2. Questa deve essere posseduta (certificata o attestata tramite placement test) prima del sostenimento degli esami.
Considerato che il placement avviene nel primo trimestre, e l’eventuale corso di recupero nel secondo, gli studenti che non mostrassero da subito una sufficiente conoscenza della lingua inglese rischierebbero di non potere sostenere esami fino ad Aprile o Giugno. Consigliamo quindi di ottenere una certificazione ufficiale prima dell’inizio delle lezioni, in modo da non avere dubbi sulla possibilità di poter sostenere esami fin dalla prima sessione di Dicembre.

Informazioni sul sito web di Ateneo e di Facoltà.